Regione Autonoma della Sardegna

Altri contenuti - Accesso civico


-----------------------------------------------------------------------------------
NESSUNA RICHIESTA DI ACCESSO CIVICO PERVENUTA 
NEL CORSO DELL'ANNO 2017

------------------------------------------------------------------------------------

-----------------------------------------------------------------------------------
NESSUNA RICHIESTA DI ACCESSO CIVICO PERVENUTA 
NEL CORSO DELL'ANNO 2016

------------------------------------------------------------------------------------



----------------------------------------------------

ACCESSO CIVICO
---------------------------------------
l’obbligo di pubblicazione dei dati, informazioni o documenti comporta il diritto per chiunque di richiedere i medesimi, nei casi in cui ne sia stata omessa la pubblicazione (art. 5, D.Lgs. n. 33/2013). L’esercizio di questo diritto, denominato “Accesso civico”, non è soggetto ad alcuna limitazione e non necessita di motivazione circa la legittimità soggettiva della richiesta, è gratuito e va presentato al Responsabile della trasparenza. La richiesta di accesso civico comporta, da parte del predetto Responsabile della trasparenza, l’obbligo di segnalazione delle responsabilità connesse al mancato adempimento all’ufficio preposto per i procedimenti disciplinari, nonché al vertice politico dell’Amministrazione (Sindaco) e all’O.I.V./Nucleo di Valutazione (art. 5, comma 6, D.Lgs. n. 33/2013). L’inadempimento degli obblighi di pubblicazione o la mancata predisposizione del Programma triennale per la trasparenza e l’integrità costituiscono elemento di valutazione della responsabilità dirigenziale, eventuale causa di responsabilità per danno all’immagine dell’amministrazione e sono comunque valutati ai fini della corresponsione della retribuzione di risultato e del trattamento accessorio collegato alla performance individuale dei responsabili (art. 46, D. Lgs. n. 33/2013).

----------------------------------------------------------------------




-------------------------------------------------
POTERE SOSTITUTIVO
-------------------------------------------------

Introdotto dal DL 5/2012. Decorso inutilmente il termine per la conclusione di un procedimento (per esempio il rilascio di un atto) il privato potrà rivolgersi a un dirigente, individuato tra le figure apicali dell'amministrazione dal vertice politico, affinché quest'ultimo, entro un termine pari alla metà di quello originariamente previsto, concluda il procedimento attraverso le strutture competenti o con la nomina di un commissario ad acta.

Il potere sostitutivo, nel comune di Villa San Pietro, è esercitato dal Segretario Comunale

CONTINI MARIA EFISIA
070/90770106
segreteria@comune.villasanpietro.ca.it

Descrizione File
DGC 11-2012 potere sostitutivo
Inserita il 29/01/2015
Modificata il 29/01/2015
DGC 11-2012 potere sostitutivo.pdf
(62.36 KB)
torna all'inizio del contenuto